Come combattere la fame nervosa. Alcuni semplici consigli

Sei in:
12/10/2018
offerta eipass 7 moduli

I Nostri Enti

Fame nervosa: per smettere di svuotare il frigo devi riprendere il controllo delle tue emozioni.

È una giornata no, in ufficio hai avuto incomprensioni e difficoltà e questo ti ha messo di cattivo umore. Così ti assale un bisogno urgente di conforto. E dove lo cerchi? Nel frigo, magari in una vaschetta di gelato o in un barattolo di Nutella divorato fino all’ultimo cucchiaino. Salvo, più tardi, essere tu quella ‘mangiata’ dai sensi di colpa.

FATTORI SCATENANTI.

Quando si è sopraffatti dalle emozioni negative, può venire la tentazione di soffocarle riempiendosi di cibo. Chi soffre di fame nervosa tende a rimpinzarsi senza controllo di alimenti dolci e ricchi di grassi che, aumentando i livelli di dopamina e serotonina, favoriscono il buon umore e il benessere in generale. Ma si tratta di un sollievo momentaneo. Passato l’effetto euforizzante, infatti, l’angoscia ritorna puntuale e perfino amplificata col rischio di innescare un circolo vizioso che, oltre a nuocere alla linea, minaccia l’equilibrio psicologico.

AFFRONTA LA SITUAZIONE

Per cercare di vincere la fame compulsiva bisogna ammettere che si sta usando il cibo per fronteggiare le emozioni che si ha difficoltà a gestire. A questo punto si deve lavorare con costanza e grinta su se stessi, riprendendo il controllo delle emozioni.

RABBIA: quando si è in preda alla collera, mai tenersela dentro. Parlare e confidarsi con qualcuno sarà molto utile.

PREOCCUPAZIONI: se l’ansia ha la meglio, potrebbe essere di sollievo alcuni semplici esercizi di respirazione, ma anche un bagno caldo con la musica rilassante di sottofondo.

SOTTO PRESSIONE : se gli attacchi di fame sono dovuti allo stress bisogna concedersi pause di relax con una tisana distensiva a base di camomilla . anche fare una corsa aiuta: le endorfine che si producono mentre si corre sono una sorta di anestetico prodotto dall’organismo che ha l’effetto di sedare i cattivi pensieri.

L’ESERCIZIO RILASSANTE

Esiste una tecnica che viene definita Jacobson ed è un metodo facile ed efficace per scaricare i nervi. Mettersi comodi e fare inspirazioni profonde immaginando di buttare fuori i cattivi pensieri. Sono esercizi che rilassano i bicipiti, il collo, la schiena, i piedi ma anche il viso ne trae beneficio.

L’ALIMENTAZIONE CORRETTA

Per smettere di mangiare in modo compulsivo bisogna imparare a distinguere i segnali della fame reale da quella nervosa. Nel primo caso, la pancia si sente gorgogliare, la mente sarà offuscata e la sensazione di debolezza pervade il nostro corpo. Nel secondo caso, invece, ad attivare l’appetito è l’emotività: il corpo non lancia segnali fisici. Bisognerebbe scegliere una dieta equilibrata, come quella mediterranea, e appuntare ciò che si deve mangiare ogni giorno a colazione, pranzo e cena. Così si è sicuri che le ricerche di cibo fuori programma andranno eliminate. Tuttavia, NO alle diete troppo drastiche con la speranza di recuperare velocemente la linea. Oltre che rischioso per la salute, potrebbe rivelarsi anche controproducente. Chi è frustrato da troppe privazioni alimentari è più predisposto a episodi di fame senza limite in cui si ingozza di cibi cosiddetti ‘consolatori’.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

corsi accreditati

 ☎ +39 379 2353 568 🕑 ORARI SEGRETERIA 9/13 - 15/18
Internet a modo Srls p.i. 03701600789 
Privacy | Cookie
cart