Riapertura della scuola? Ricorrere alle scuole paritarie!

Sei in:
24/08/2020
offerta eipass 7 moduli

I Nostri Enti

È di questi giorni un altro esempio, se ce ne fosse mai stato bisogno, che le scuole paritarie sono un supporto essenziale per il sistema scolastico italiano.

A certificarlo è lo stesso Ministero dell’Istruzione guidato da Lucia Azzolina che, visti i problemi strutturali della scuola italiana, chiederà aiuto proprio al sistema degli istituti paritari.

 

«Il ricorso alle scuole paritarie da parte degli enti locali competenti per trovare spazi aggiuntivi è del tutto possibile e non è mai stato previsto il contrario. Né potrebbe esserlo. La precisazione si rende necessaria a seguito di prese di posizione e notizie in cui si fanno tali affermazioni – rende noto il Ministero dell’Istruzione – e si asserisce anche che il governo non voglia utilizzare le paritarie per pregiudizio ideologico».

 

«Le scuole paritarie fanno parte del sistema nazionale di istruzione – continua la nota – e non c’è pregiudizio alcuno nei loro confronti. Il Ministero ricorda che è tenuto a vigilare sul possesso e sul mantenimento dei requisiti per la parità dei predetti istituti, come previsto dalla normativa vigente. Nell’ambito della possibilità prevista dal cosiddetto decreto “agosto” di affittare spazi e nell’ambito dei patti territoriali previsti dal piano per la ripartenza è assolutamente possibile, per gli enti locali, fare ricorso alle scuole paritarie per recuperare aule aggiuntive. Ci sono peraltro accordi siglati a livello locale – conclude la nota – che vanno già in questa direzione».

 

Una soluzione ovvia e importante per integrare il sistema scolastico italiano, quella di scegliere l’uso degli istituti paritari, che aumenta il loro prestigio.

Sono gli istituti paritari, infatti, che da anni garantiscono istruzione regolare, supplementare, specialistica o integrativa a chi, per tanti motivi, nel corso della vita ha avuto un percorso complicato di studi. Inoltre, in vista dei concorsi per lavorare nel mondo della scuola, gli istituti paritari con i propri corsi possono far acquisire punti ai partecipanti dei concorsi stessi. Fare, ad esempio, utili corsi di dattilografia o conoscenza della Lim possono aumentare le proprie competenze e offrire un vantaggio in più nelle graduatorie.

 

Leggi anche:

La Azzolina insiste: «A settembre riapre la scuola». E i presidi hanno meno responsabilità;

Scuola. Il parere del Comitato tecnico scientifico;

Indicazioni operative per la gestione di casi e focolai nelle scuole.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

corsi accreditati

 ☎ +39 379 2353 568 🕑 ORARI SEGRETERIA 9/13 - 15/18
Internet a modo Srls p.i. 03701600789 
Privacy | Cookie
cart