Il Coordinatore Amministrativo: il ruolo e le competenze

10/12/2021
Formarsi banner Monitor Touch per Blog

I Nostri Enti

Uno fra i ruoli più complessi e richiesti è il Coordinatore Amministrativo, figura presente nella pubblica amministrazione (biblioteche, scuole, tribunali, uffici) ma anche in studi privati come quelli legali.

È un ruolo necessario e presente in ogni tipo di settore  visto che i suoi compiti  sono amministrativi, contabili, di pianificazione e programmazione, documentazione.

Com’è ovvio per poter rivestire a un ruolo del genere è necessario essere in possesso di competenze specifiche che attraversano vari ambiti, per questo motivo seguire un Corso di Coordinatore Amministrativo è una scelta vantaggiosa da diversi punti di vista, primo fra tutti la possibilità di avere un’ampia disponibilità di sbocchi lavorativi.

Il Ruolo di Coordinatore Amministrativo nelle Pubbliche amministrazioni: la Scuola
Il Coordinatore amministrativo svolge attività amministrative e gestionali che prevedono la necessaria conoscenza della normativa vigente nel settore, delle procedure amministrative e contabili e il possesso di specifiche skill informatiche e digitali.
Nel caso del Mondo della Scuola, il Coordinatore Amministrativo ha una completa autonomia operativa nell’esecuzione degli atti burocratici e contabili secondo le linee indicate dalla Presidenza/Direzione ma riveste anche un ruolo per quanto riguarda la pianificazione didattica.
Nello specifico, il Coordinatore Amministrativo svolge attività di:

  • supporto amministrativo all’attività di progettazione e realizzazione della didattica;
  • gestione informatizzata delle attività di segreteria e dei database;
  • erogazione dei servizi di biblioteca;
  • elaborazione di progetti e proposte finalizzate al miglioramento dei servizi e delle procedure amministrative attraverso i sistemi informatizzati.

Il ruolo nell’ambito privato: contabilità e documentazione
Il Coordinatore amministrativo svolge attività amministrative e contabili in ogni tipo di settore: dal legale al medico fino al primariamente contabile.
La maggior parte dei compiti è relativa alla gestione e alla distribuzione di informazione e documenti all’interno di un ufficio. È un compito anche comunicativo e di coordinazione. Nel caso degli studi privati ciò comporta che il Coordinatore Amministrativo gestisca la rubrica clienti e si occupi dello smistamento della corrispondenza.

Il Corso di Coordinatore Amministrativo
Vista la varietà ma anche la specifica delle mansioni e delle competenze richieste, appare evidente quanto sia necessario seguire un Corso che possa dotare un Utente delle skill adatte: dalle nozioni e gli elementi di Diritto (amministrativo, privato, pubblico), alla contabilità ed economia aziendale fino alle Metodologie di progettazione e implementazione di progetti.

Riassumendo, il Corso di Coordinatore Amministrativo fornisce all’Utente:

  • le conoscenze relative alle normative vigenti;
  • le skill relative alla gestione e archiviazione informatizzata di dati e documenti;
  • le metodologie di realizzazione, ideazione e implementazione di progetti.

Oltre a fornire competenze, il Corso permette di acquisire punteggi sia per i Concorsi della Pubblica Amministrazione che per le Graduatorie GPS Personale ATA.

Per le GPS ATA è valido 1,5 punti per la figura di Assistente Amministrativo.

Un Corso riconosciuto e accreditato di Coordinatore Amministrativo appare la scelta più vantaggiosa e seria per poter accedere a una carriera richiesta in ogni tipo di settore.

 

linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram