Il massaggio SHIATSU: cos’è e a che cosa serve

Sei in:
29/05/2018
offerta eipass 7 moduli

I Nostri Enti

Il massaggio Shiatsu è una forma di terapia manuale nata in Giappone all’inizio del XX secolo ad opera di maestri che praticavano tecniche di massaggio tradizionale cinese  detto ‘do-in’.

Agli inizi del Novecento, però, ci fu una riscoperta del massaggio terapeutico. Grazie alla fusione di maestri che unirono conoscenze moderne con quelle tradizionali, si sviluppò una tecnica di terapia manuale caratterizzata dalla pressione statica su punti e su aree corporee e dalla mobilitazione degli arti e della colonna che prese appunto il nome di Shiatsu.

  • Che cos’è il massaggio Shiatsu?

Esistono diverse scuole di Shiatsu nel mondo che si differenziano per i caratteri che i vari maestri hanno loro imposto. Tuttavia, si possono riconoscere in questa forma di terapia dei tratti in comune.  Nello Shiatsu, il terapista entra in contatto con il paziente attraverso il contatto manuale in modo da percepire lo stato di equilibrio energetico sul quale deve lavorare. Così facendo, il terapista fa già una diagnosi energetica. Nella pratica, la seduta di shiatsu avviene in un ambiente calmo e confortevole: generalmente il paziente è disteso a terra su un tappeto imbottito o a volte seduto su una panca bassa o sdraiato su un lettino da massaggio, mentre il terapista può restare inginocchiato o in piedi. Esistono dei trattamenti completi costituiti da una sequenza di manipolazioni codificata, ma può essere anche effettuato un trattamento specifico a seconda del problema. La manipolazione è in genere molto piacevole e rilassante e consiste di trazioni e pressioni mantenute per alcuni secondi su aree precise.

  • Esistono delle applicazioni cliniche dello Shiatsu?

Va detto innanzitutto che lo Shiatsu è una tecnica di riequilibrio molto potente. Sottoporsi periodicamente ad un trattamento fatto da mani esperte è quindi un eccellente modo di restare in salute. Risultati molto buoni si ottengono in tutte le patologie dolorose, da quelle articolari, a quelle muscolari ma anche alle cefalee o i disturbi del sonno. L’azione profonda del trattamento Shiatsu lo rende efficace in tutte le sue forme, non solo fisiche ma anche emotive. Difatti, un trattamento Shiatsu fatto in modo serio può modificare il sistema emozionale del paziente: testimonianze affermano che non è raro avere come reazione manifestazioni emotive come il riso o il pianto!

  • Come riconoscere un terapista esperto?

In Italia esistono diverse scuole di Shiatsu. Queste, hanno stabilito un curriculum formativo basato su standard riconosciuti da numerosi paesi europei e dalla Svizzera, consistente in un tirocinio teorico – pratico di almeno 600 ore accademiche in tre anni, più un anno di praticantato. Chi ha seguito questo iter formativo può sostenere un esame di qualificazione alla professione di terapista Shiatsu presso una delle associazioni o scuole di categoria abilitate a garantire la qualificazione degli operatori. Occorrono, dunque, non meno di quattro anni di formazione per poter essere abilitati come operatori Shiatsu. Queste norme sono in fase di formalizzazione a livello di alcune regioni che stanno regolamentando le numerose professioni nate nel campo delle medicine naturali.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

corsi accreditati

 ☎ +39 379 2353 568 🕑 ORARI SEGRETERIA 9/13 - 15/18
Internet a modo Srls p.i. 03701600789 
Privacy | Cookie
cart