Concorso RIPAM al Ministero dell’Interno: scadenza 15 luglio

13/07/2020
FxL GIF Promo docenti Blog 4

I Nostri Enti

Il concorso RIPAM al Ministero dell’Interno finalizzato all’assunzione di 350 funzionari amministrativi, rientra nel concorso unico nazionale RIPAM.

È uno dei concorsi, cioè, che rientra nell’attuazione del progetto di riqualificazione delle pubbliche amministrazioni per un totale di 2.133 di posti messi a bando.

 

Ma andiamo nel dettaglio per capire a chi si rivolge il concorso RIPAM al Ministero dell'Interno la cui scadenza è fissata al 15 luglio.

Il bando è rivolto a laureati in possesso di tali requisiti:

 

  • età non inferiore ai diciotto anni e non superiore a quella prevista dalle norme vigenti per il collocamento a riposo;
  • cittadinanza italiana o di uno Stato membro dell’Unione Europea o di altre categorie ammesse dal bando;
  • godimento dei diritti civili e politici;
  • non essere stati esclusi dall’elettorato politico attivo;
  • idoneità fisica allo svolgimento delle funzioni;
  • posizione regolare nei riguardi degli obblighi di leva, per i candidati di sesso maschile, nati entro il 31 dicembre 1985;
  • possesso di uno dei seguenti titoli di studio: laurea triennale, diploma di laurea, laurea specialistica, laurea magistrale;
  • non aver riportato condanne penali, passate in giudicato, per reati che comportano l’interdizione dai pubblici uffici;
  • condotta incensurabile.

La prova avverrà in sedi decentrate con prove scritte al pc e l’orale in video conferenza.

 

Le prove di selezione

 

Qualora il numero dei candidati dovesse superare due volte il numero dei posti messi a concorso, sarà prevista una prova preselettiva.

La prova sarà costituita da 50 quesiti a risposta multipla da completare entro i 60 minuti.

I 50 quesiti saranno distribuiti in:

  • 25 finalizzati alla verifica della capacità logico-deduttiva, di ragionamento logico-matematico e critico-verbale;
  • 5 di lingua inglese di livello B1;
  • 20 diretti a verificare la conoscenza del diritto costituzionale, diritto amministrativo, contabilità dello Stato e degli Enti pubblici.

 

Oltre la valutazione dei titoli, poi, è prevista una prova scritta e un colloquio.

La prova scritta, di 50 quesiti a risposta multipla, è articolata in:

  • 40 quesiti finalizzati alla verifica delle conoscenze in Diritto pubblico e civile, organizzazione delle Pubbliche amministrazioni, contabilità di Stato ed elementi di Economia pubblica;
  • 10 quesiti relativi a situazioni concrete di lavoro per valutare la capacità di giudizi e decisionale dei candidati.

La prova viene considerata superata con un punteggio di 21/30.

La prova orale avrà come oggetto le materie della prova scritta, le competenze linguistiche e digitali del candidato.

 

Presentazione della domanda

I candidati dovranno presentare la domanda al concorso RIPAM attraverso il sistema pubblico d’identità digitale (SPID) compilando il modulo on line sul portale Step-one 2019.

Ricordiamo che la domanda dovrà essere compilata e inviata entro il 15 luglio 2020.

Formarsi promo CLIL per Blog

I nostri Corsi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 ☎ +39 379 2353 568 🕑 ORARI SEGRETERIA 9/13 - 15/18
Internet a modo Srls p.i. 03701600789 
Privacy | Cookie
cart