Tutto sulla prova preselettiva per il concorso docenti

Sei in: ,
02/07/2020
offerta eipass 7 moduli

I Nostri Enti

Inutile girarci intorno, per il concorso docenti ordinario sarà necessaria anche la prova preselettiva.

Si prevede, infatti, che saranno in tanti a partecipare al concorso. E in questo articolo troverai tutte le informazioni di cui hai bisogno.

L’ufficialità dello svolgimento della prova preselettiva l’avremo solo dopo la consegna di tutte le domande. Ciò avverrà se, a livello regionale e per ciascuna procedura, i candidati saranno superiori a quattro volte il numero dei posti messi a concorso.

Quindi solo alcuni candidati, di una specifica regione e classe di concorso, saranno sottoposti alla prova preselettiva.

Visto che non possiamo aspettare fino alla fine, secondo noi è meglio farci trovare pronti alla prova preselettiva, poiché la probabilità che si svolga è molto elevata.

E poi, come si dice… repetita iuvant.

 

La prova preselettiva verrà svolta al computer, avrà la durata di 60 minuti e gli argomenti saranno:

  • 20 domande di capacità logica (in fondo puoi scaricare un esempio con alcune domande);
  • 20 domande di comprensione del testo;
  • 10 domande sulla conoscenza della normativa scolastica;
  • 10 domande sulla conoscenza della lingua inglese.

 

Si assegnerà un punto per ogni risposta esatta e zero punti alle risposte non date o sbagliate.

 

La cosa più importante da segnalare è che non esiste un punteggio minimo raggiunto il quale si ritiene superata la prova, ma il superamento sarà dato dal numero dei partecipanti e dal punteggio più alto raggiunto da, chiamiamolo, il migliore.

Per essere chiari, alla prova scritta sarà ammesso un numero di candidati pari a tre volte il numero dei posti messi a concorso dalla regione per quella specifica procedura. Questo meccanismo è stato scelto dal Ministero per evitare sia un numero troppo esiguo, che renderebbe poco competitivo il concorso, sia un numero troppo elevato, che renderebbe complesso gestire tutta la procedura.

Quindi chi supera la prova preselettiva accede a quella scritta, chi non la supera ha già terminato il concorso.

Inoltre, è bene ricordare, che il punteggio della prova preselettiva non si somma ai punteggi delle prove scritte, orali e titoli, che in realtà sono le vere e proprie prove del concorso, mentre la preselettiva serve solo a una scrematura dei partecipanti.

La buona notizia è che sarà prevista una banca dati ufficiale, dalla quale saranno poi scelte le 60 domande della prova e grazie alla quale i candidati potranno esercitarsi.

Al momento però il Ministero non ha indicato una data precisa entro la quale tale banca dati sarà pubblicata, ma ha dichiarato che i quesiti saranno diffusi venti giorni prima dell’eventuale prova preselettiva.

Secondo i bene informati la prova preselettiva si svolgerà in autunno.

Per cui, dato che i giorni saranno pochi per esercitarti, se hai deciso di partecipare al concorso docenti ti consigliamo di prepararti per tempo e approfittare delle varie banche dati, più o meno ufficiali, che la rete ti offre.

Non perdere tempo, un piccolo assaggio delle domande di capacità logica che troverai nella prova preselettiva le puoi scaricare qui.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

corsi accreditati

 ☎ +39 379 2353 568 🕑 ORARI SEGRETERIA 9/13 - 15/18
Internet a modo Srls p.i. 03701600789 
Privacy | Cookie
cart