Graduatorie provinciali… continua la discussione

Sei in:
16/07/2020
offerta eipass 7 moduli

I Nostri Enti

Come avevamo largamente preannunciato, la firma dell’ordinanza da parte della ministra Azzolina, che ha istituito le nuove graduatorie provinciali per le supplenze (GPS), sta suscitando un gran polverone di critiche.

 

L’altro ieri, martedì 14 luglio, è stata presentata ai sindacati la nuova procedura per l'invio delle domande che, come abbiamo ampiamente spiegato, sarà esclusivamente on line, anche se al momento non sappiamo le date di inizio e fine per la presentazione delle istanze, visto che si aspetta il giudizio della Corte dei Conti sull’ordinanza.

 

FLC CGIL ha però diffuso alcune anticipazioni sul funzionamento della nuova istanza, vediamole.

 

SERVIZI GIÀ DICHIARATI

Il Ministero ha garantito che si troveranno precaricati a sistema i servizi svolti da tutti coloro che erano già presenti nelle graduatorie del triennio 2017-2020.

Non è certo, invece, se siano presenti i servizi svolti mediante la convocazione da messa a disposizione (MAD); in questo caso dovranno essere dichiarati nell'istanza.

È sicuro però che i servizi dovranno essere caricati una sola volta, anche per quelli da inserire in più graduatorie.

 

TITOLI VALUTABILI

I titoli, invece, dovranno essere inseriti ex novo, visto che sono proprio le tabelle di valutazione dei titoli a essere state rinnovate, sia per l’introduzione di nuovi titoli sia per la modifica della valutazione di alcuni titoli già esistenti.

 

SERVIZI PRESTATI IN FORZA DI ORDINANZE CAUTELARI

In relazione ai servizi prestati in forza di ordinanze cautelari, per capirci quelli effettuati con nomina da GAE o prima fascia dei diplomati magistrali o da II fascia per gli ITP, il Ministero non ha espresso alcuna limitazione. Quindi, è bene dichiarare tutto al fine di beneficiare dell’intero punteggio maturato. C’è da richiamare alla memoria però che gli Uffici scolastici di Lucca e Torino avevano dichiarato che il servizio svolto è da ritenersi privo di validità poiché prestato senza il titolo di accesso alle graduatorie stesse.

 

SERVIZIO SPECIFICO E ASPECIFICO

Il Ministero ha confermato che uno stesso titolo di servizio può essere valutato sia come specifico per una certa classe di concorso che come aspecifico per le altre. Così un docente che ha svolto il servizio nella classe A013 può prendere 12 punti sulla classe A013 (servizio specifico) e nello stesso tempo 6 punti sulla classe A012 (servizio aspecifico).

 

Intanto il presidente di Anief (Associazione Nazionale Insegnanti e Formatori), Marcello Pacifico, ha così commentato la nuova ordinanza: «Siamo delusi. A questo punto i nostri rilievi sulle GPS, una ventina, si tramuteranno in altrettante tipologie di ricorsi. Così al Ministero si renderanno anche conto che la previsione del Consiglio superiore della pubblica istruzione sull'alto numero di contenziosi non era una ipotesi strampalata, ma una previsione realistica».

 

Anche il senatore Mario Pittoni, presidente della Commissione Cultura a Palazzo Madama, ha dichiarato sul proprio profilo Facebook: «Dopo la firma sull’ordinanza ministeriale che vara le graduatorie provinciali, solo la Corte dei Conti potrebbe fermare lo stravolgimento dei punteggi con effetto retroattivo voluto da Azzolina».

Il senatore Pittoni si riferisce al fatto che il Ministero non ha accolto la richiesta del CSPI di mantenere la vecchia tabella per la valutazione dei titoli utilizzata per il precedente triennio.

 

Questa, infatti, era stata la motivazione del Ministero: «[...] le graduatorie di cui alla presente ordinanza e le relative tabelle di valutazione dei titoli rappresentano una innovazione disposta dal legislatore e non una semplice ricomposizione delle graduatorie previgenti e in quanto si verrebbe a ingenerare una palese e ingiustificabile disparità di trattamento tra gli aspiranti».

 

A sentir parlare il senatore Pittoni, quindi, la Corte dei Conti potrebbe fermare l’iter delle nuove graduatorie... ai posteri l'ardua sentenza.

 

Noi saremo pronti a documentarvi.

 

Sullo stesso argomento, vedi anche:

Graduatorie provinciali… in attesa della data;

Graduatorie provinciali, firmata l’ordinanza;

Allarme del Cspi: Non modificare i criteri delle graduatorie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

corsi accreditati

 ☎ +39 379 2353 568 🕑 ORARI SEGRETERIA 9/13 - 15/18
Internet a modo Srls p.i. 03701600789 
Privacy | Cookie
cart